Stelle, galassie e bytes: supercalcolatori come laboratori virtuali per l’astrofisica

Il 10 settembre 2013, il CSCS ha collaborato all'organizzazione della conferenza aperta al pubblico su "Stelle, galassie e bytes: supercalcolatori come laboratori virtuali per l'astrofisica" tenutasi al Centro Stefano Franscini, Monte Verità - Ascona.

13 Settembre 2013 - CSCS

Gli astronomi utilizzano i più potenti supercalcolatori per realizzare esperimenti numerici che consentono di studiare come nascono ed evolvono quella miriade di oggetti che popolano l’universo (pianeti, stelle, galassie…). Un viaggio attraverso alcune tra le più innovative e stupefacenti metodologie che ci permettono di far progressivamente luce sui segreti del cosmo.

Conferenza pubblica – Stelle, galassie e bytes: supercalcolatori come laboratori virtuali per l’astrofisica

Relatori:

  • Claudio Gheller (CSCS-ETH Zurigo)

  • Lucio Mayer (Università di Zurigo)

  • Franco Vazza (Osservatorio Astronomico di Amburgo)

Questa conferenza è stata organizzata nell’ambito del convegno internazionale “Exascale Computing in Astrophysics” (Centro Stefano Franscini/ETHZ, 8-13 settembre 2013), in collaborazione con il CSCS (Centro Svizzero di Calcolo Scientifico/ETH Zurigo) di Lugano, con l’Istituto di Fisica teorica dell’Università di Zurigo e il Centro Stefano Franscini/ETH Zurigo.

Slidecast