Porte Aperte al CSCS

All´insegna del motto “I cervelli che contano”, il Centro Svizzero di Calcolo Scientifico ha il piacere di invitarvi sabato 17 ottobre 2015 dalle 10:00 alle 16:00 a scoprire i misteri della scienza rivelati dai suoi calcolatori, a visitare l´innovativo edificio con i supercomputer e incontrare i collaboratori e le collaboratrici del centro. Un´occasione unica per tutti gli interessati e curiosi (le famiglie sono benvenute), che non solo potranno scoprire cosa si nasconde dietro le facciate dell´edificio ma anche farsi un´idea più precisa del mondo del supercalcolo.

Durante le porte aperte sarà possibile visitare la sala dei supercomputer e gli impianti tecnici che occupano una superficie paragonabile a due campi di calcio. L´accesso all´edificio principale con diverse esposizioni tematiche e alla sala macchine è libero durante tutta la giornata. Per l´infrastruttura tecnica è invece necessario registrarsi a una delle visite guidate cliccando QUI.

Poster e video condurranno i visitatori in un interessante viaggio nel supercalcolo. L´intero staff di esperti del CSCS sarà disponibile per rispondere a tutte le vostre domande.

Ricercatori delle università svizzere e utenti del nostro centro cercheranno di spiegare perché oggi i supercomputer ad alta potenza sono così importanti nella ricerca scientifica di punta:

10:30 Prof. Nicola Marzari, EPF Losanna, scienza dei materiali: “Vedere un mondo in un grano di sabbia"

12:00 Prof. Lucio Mayer, Università di Zurigo, astrofisica: “Supercomputers per svelare la natura del nostro Universo: dai pianeti alle galassie fino all’origine dei buchi neri supermassivi"

13:30 Prof. Michele Weber, Università di Berna, fisica delle particelle: “Supercomputer per super esperimenti: il CSCS e la scoperta del bosone Higgs"

15:00 Dr. Richard Walker, EPF Losanna, Human Brain Project: “Blue Brain: Il supercomputer per ricostruire i microcircuiti del cervello"

Castagnata e bibite saranno offerte ai visitatori durante l´intera giornata, grazie al prezioso contributo della fondazione OTAF.

Tenete presente che non è possibile parcheggiare presso il centro. Siete quindi pregati di usare i parcheggi nei dintorni oppure di usare i trasporti pubblici.

Questo evento è una delle tante attività proposte dal programma regionale della Svizzera Italiana “Ricerca live, che vuole offrire a tutti la possibilità di vivere da vicino, e in compagnia delle associazioni scientifiche locali, le scienze naturali.

Vi aspettiamo numerosi!