Cantiere del nuovo CSCS a pieno regime: Deliberati ad una ditta ticinese i lavori da impresa generale di costruzione

Manno, 29 Luglio 2010

Dopo la demolizione della vecchia rimessa dei bus, nel cantiere di Cornaredo si sono conclusi i lavori di scavo e la posa dei pali di sostegno del nuovo CSCS. Complessivamente sono stati asportati circa 40 mila metri cubi di materiale. Il contratto di costruzione in appalto generale è stato assegnato ad Implenia Impresa Generale SA di Lugano con subappalti ad imprese della Svizzera Italiana. I lavori sono già partiti ed entreranno nel vivo dopo le vacanze dell'edilizia a metà agosto.

La posa delle condotte per il raffreddamento dei supercalcolatori con l'acqua del lago procede verso nord lungo il corso del Cassarate, attualmente nella zona dell'Ospedale Italiano. La condotta viene realizzata in collaborazione con le Aziende Industriali della Città di Lugano (AIL) che potranno disporre di parte del volume disponibile quale acqua industriale. È prevista inoltre una stazione di pompaggio sotterranea nel Parco Ciani.

Dopo il completamento delle fondamenta, in ottobre saranno posati gli elementi portanti che formeranno lo scheletro dello stabile.

La struttura del nuovo CSCS e le attrezzature per il raffreddamento delle macchine sono state progettate in modo da ottenere condizioni ottimali di risparmio energetico. Secondo queste prospettive, si è scelta l'opzione del raffreddamento ad acqua che costituisce un importante vantaggio dal punto di vista energetico. L'acqua calda emessa verrà messa a disposizione per il riscaldamento di infrastrutture e stabili vicini.

Documents for press